Tour il sole della costiera e la magia di Capri

“Qui dove il mare luccica e tira forte il vento, su una vecchia terrazza davanti al Golfo di Surriento..” cit Lucio Dalla in Caruso

Un itinerario ricco di fascino nel cuore della Costiera Amalfitana. Visiteremo i più noti centri con i loro antichissimi borghi fino ad arrivare su una delle più famose isole d’Italia: Capri. Il nostro percorso riparte per farvi scoprire la magia di Salerno con il suo centro storico. Insomma, sapremo sorprendervi e regalarvi un sogno durante queste giornate trascorse tra sole, buon cibo ed un paesaggio da incanto.

Tour di 5 giorni e 4 notti 

Itinerario confermabile da aprile a giugno e da settembre a ottobre ( escluso i mesi di luglio e agosto ).

 

ITINERARIO DEL TOUR:

 

1. Arrivo a Salerno. Cena e pernottamento.

 

2. CAPRI

Prima colazione. Spostamento a Sorrento, imbarco sul traghetto e partenza per Capri. Arrivo sull’isola che da sempre rappresenta la meta prediletta di turisti da tutto il mondo caratterizzato dai suoi ‘faraglioni’ che la rendono unica e inimitabile. Giro in barca dell’Isola  Pranzo libero. Successivamente assaporeremo quella che è la parte vitale dell’Isola, ovvero il centro di Capri con la famosa Piazzetta Umberto I, un tempo mercato di pesce e verdura, ed una passeggiata tra i vicoletti e negozietti del paese. Nel tardo pomeriggio partenza con traghetto per Sorrento, rientro in hotel a Salerno, cena e pernottamento.

 

3. AMALFI – POSITANO

Prima colazione. Trasferimento ad Amalfi, che vanta di tesori architettonici e culturali di estremo valore. Partiremo con la visita della Cattedrale di Sant’Andrea, in stile arabo, il Chiostro del Paradiso con all’interno il Museo e la Cripta, le fontane di Sant’Andrea in stile barocco e ‘Cap è Ciucciò’ dove durante il periodo natalizio viene allestito un presepe, il tutto attraverso una passeggiata tra i vicoletti e le stradine. Pranzo libero. Partenza per Positano per la visita di Piazza Flavio Gioia che contiene la Chiesa di S. Maria Assunta, con la cupola maiolicata a piastrelle gialle e verdi, la statua della Madonna Nera col bambino ed il busto di San Vito, una delle più importanti opere orafe napoletane ed anche alcuni resti di una Villa Romana, dopodichè tempo libero per lo shopping all’insegna della ‘Moda di Positano’, lanciata negli anni ’60, basata sulla tessitura del lino e della canapa e colori vivaci e floreali e gli originali sandali di cuoio confezionati su misura dai tanti artigiani locali. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

 

4. SALERNO

Prima colazione. Visita di Salerno e dei luoghi storici, attraverso le pittoresche strade della città, partendo dall’Acquedotto Medievale, del IX secolo, conosciuto anche come il ‘Ponte del Diavolo’, la Chiesa di San Gregorio con all’interno il Museo Virtuale della Scuola Medica, il Duomo di Salerno che custodisce reperti straordinari, proseguimento poi per il Museo Diocesano che custodisce una delle collezioni d’avorio più grande del mondo medievale. Pranzo libero. Proseguimento per la visita al Complesso Monumentale di Santa Sofia ed al Giardino della Minerva, nato come giardino romano, infine passeggiata nella Villa Comunale dove è situato anche il Teatro Verdi, costruito nel 1863. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

 

5. Fine itinerario.

* Arrivati a Capri c’è la possibilità di effettuare il giro in barca per ammirare la statua dello ‘Scugnizzo’, il Salto di Tiberio, le Grotte del Corallo, Bianca, Verde e la più famosa, la Grotta Azzurra, con la visita facoltativa all’interno, l’Arco Naturale, Villa Malaparte, i ‘Faraglioni’, la Baia di Marina Piccola, lo Scoglio delle Sirene ed il Faro di Punta Carena. L’escursione è soggetta a riconferma nel caso di brutto tempo.

 

La quota comprende:

  1. soggiorno presso HOTEL SAN SEVERINO PARK in mezza pensione;
  2. traghetto in passaggio ponte a/r da Sorrento a Capri;
  3. guida per tutto il soggiorno e ingresso ai vari monumenti;
  4. assicurazione medica.

 

La quota non comprende: 

  1. bevande in hotel;
  2. escursione in barca a Capri ( 18,00 € a persona );
  3. mance e tutto quello non scritto nella “quota comprende”.